L’ACCORDO RAGGIUNTO RISTABILISCE IL RAPPORTO TRA LE PARTI

TITOLO: L’ACCORDO RAGGIUNTO RISTABILISCE IL RAPPORTO TRA LE PARTI.

SOTTOTITOLO:

Ottobre 2018; sede di Bari; mediatore Nicola Rondinelli; n. di incontri: 3; giorni: 183

ABSTARCT:

NARRAZIONE:

Trattasi di un caso piuttosto frequente in un condominio.

Un appartamento subisce infiltrazioni di acqua da un appartamento attiguo.

Tali infiltrazioni provocano umidità e muffa nell’unità abitativa tale da arrecare danni materiali allo stesso e danni fisici ai componenti del nucleo familiare per un danno quantificato complessivamente in € 2.500,00.

Prima di adire l’Autorità Giudiziaria, le parti vengono in mediazione per trovare un accordo.

In un primo momento le rispettive posizioni sembrano lontane, ma la disponibilità offerta dalle parti e anche dai rispettivi difensori apre la discussione.

Dapprima si è tentato di risolvere la questione conferendo incarico ad una persona di fiducia del mediatore.

Poiché la parte istante manifestava il desiderio di fare eseguire i lavori da persona di sua fiducia, le parti, nei successivi incontri, convengono di risolvere la vicenda con il versamento della complessiva somma di € 2.000,00.

Raggiunto l’accordo, le parti che prima non si erano nemmeno salutate, al termine si sono spontaneamente stretta la mano.

CONCLUSIONI: Il buon esito della mediazione non si basa sull’accordo raggiunto ma sulla ricostruzione dei rapporti tra le parti

KEYWORDS: condominio, risarcimento danni, quantificazione dei danni

Leave a comment

Scarica il fac simile della procura sostanziale
dopo aver letto la nostra politica procedurale
Non esiste un modello per l'adesione, è sufficente inviare un email al mediatore incaricato e per conoscenza alla sede centrale ed avere effettuato il pagamento delle spese di avvio.
Grazie per l'attenzione.