LA DOMANDA

Chi deve svolgere un procedimento di mediazione compila una apposita istanza (scarica il nostro modello), compilandola con attenzione e precisione (a mano o scrivendo negli appositi campi del pdf interattivo).

La presentazione della domanda interrompe i termini di prescrizione e decadenza che si riattivano solo dopo che è stato depositato (attenzione non solo sottoscritto) il verbale presso l’Organismo

E’ essenziale che l’OGGETTO sia ben specificato. Diciture generiche, tipo divisione, senza indicare quali beni si intende dividere, o locazione, senza indicare a quale immobile si riferisce, sono inaccettate.

Se si è in possesso di relazioni o perizie vanno allegate.

Se lo spazio, nel modello di domanda, per l’indicazione dell’oggetto non è sufficiente si può allegare una breve descrizione dei fatti (max una pagina).

E’ altresì importante che gli indirizzi delle parti da chiamare siano precisi.

Dati mancanti o insufficienti, mancato versamento delle spese di avvio comportano la sospensione della protocollazione della domanda, senza alcuna responsabilità dell’Organismo.

In caso di mediazione delegata è opportuno allegare anche l’ordinanza del giudice.

Si esegue, quindi, un versamento di 61 euro – SPESE DI AVVIO -oltre a 7 euro per ogni parte da chiamare (10 euro se bisogna fare una raccomandata 1 o una raccomandata all’estero). Il versamento va eseguito sul conto corrente bancario o postale dell’Organismo.

Si invia, poi, il tutto via e-mail asconnet@as-connet.net oppure si consegna presso una sede dell’Organismo (vedi le nostre sedi accreditate)

Ricevuta la domanda, l’Organismo la protocolla, sceglie il mediatore a cui affidarla, fissa la data e l’ora per l’incontro -di solito a 20/25 giorni -, invia una lettera di convocazione con raccomandata a.r. o una pec alla/e parte/i da chiamare.

Da quel momento la gestione dell’intero procedimento è completamente affidata al mediatore incaricato.

Il giorno fissato ci si incontra con il mediatore presso la sede competente o quella scelta dall’Organismo o in videoconferenza.