Calcola quanto costa

INDENNITA’ DOVUTE PER I PROCEDIMENTI DI MEDIAZIONE

Per lo svolgimento della mediazione sono dovute le indennità previste dal Dlgs 28/2010 e dal DM 180/2010.

Le INDENNITA’  sono composte da:

  • Spese amministrative: Spese di avvio + rimborso altri costi
  • Spese di mediazione: calcolate in base al valore della controversia (come indicato da parte istante) compreso nella  relativa fascia della tabella, distinta tra mediazioni obbligatorie/delegate e mediazioni volontarie.
  • In caso di valore “indeterminato” si applicano gli importi della 4^ fascia.
  • Il valore della controversia può essere modificato dall’Organismo, quando riceve la domanda,  ovvero dalle parti o dal mediatore, sia in aumento che in diminuzione.
  • Per i procedimenti svolti in videoconferenza non sono dovute maggiorazioni

Le spese amministrative, sempre dovute, sono

FISSE

  • Spese di avvio € 48,80 se il valore della controversia è inferiore a 250.000 euro; di € 97,60  se il valore della controversia è superiore a 250.000 euro
  • oltre
  • Rimborso di € 12,20  per le spese di rilascio verbale

VARIABILI (dovute solo da parte istante)

Rimborso delle spese per la  comunicazione di  invito a partecipare

  • € 7 per ogni racc. A/R e/o PEC  da inviare alle parti chiamate ; € 10 per ogni racc. A/R all’estero e/ o Racc. A/R 1 (se richiesta)

Le spese amministrative sono dovute:

  • da parte istante, da allegare alla  presentazione della domanda di mediazione,
  • da parte chiamata, al momento della adesione, esibendo la relativa prova di pagamento al mediatore incaricato.

Il mancato versamento delle spese amministrative può comportare la sospensione della registrazione della domanda nel RAM (registro degli affari di mediazione) e della lavorazione della domanda, senza alcuna responsabilità dell’Organismo.

Le spese di mediazione sono dovute solo se parte chiamata partecipa agli incontri e si dichiara disponibile a proseguire la mediazione e indipendentemente dall’esito del procedimento. In caso contrario non sono dovute.

Le spese di mediazione, quando dovute, sono versate sia da parte istante che da parte chiamata, immediatamente e comunque non oltre il giorno antecedente la data prevista per la sottoscrizione del verbale conclusivo.

In caso di successo della mediazione si applica la maggiorazione del 25% delle spese di mediazione.

La prova del pagamento deve essere esibita al mediatore incaricato il quale, se manca, non può depositare né rilasciare il verbale, sino all’avvenuto adempimento.

ATTENZIONE: quando le parti istanti e/o chiamate sono più di una e, a insindacabile giudizio del mediatore, NON costituiscono un unico centro di interesse (come, p.e. nel caso di divisioni), ciascuna delle parti partecipanti è tenuta al pagamento delle spese di avvio e delle spese di mediazione.

Si ricorda che l’obbligazione è solidale tra le parti e l’Organismo, in caso di inadempimento, può chiedere gli interi importi dovuti anche ad una sola delle parti.

Tutti i versamenti possono essere eseguiti a favore di “Associazione As-Connet” su conto corrente IBAN  IT 15 X 05424 03401 000000152846 oppure sul c/c postale n. 97942551

Il versamento deve essere eseguito dalla parte.

Non possono essere eseguiti da terzi (p.e. avvocati delle parti) e, se eseguiti da terzi saranno fatturati esclusivamente alla parte del procedimento. * vedi NOTA

Nella causale deve essere specificato: il numero del procedimento (se conosciuto) e/o i nomi delle parti.

Accertarsi sempre che l’Organismo sia in possesso dei dati anagrafici (cognome/denominazione sociale, nome, indirizzo) e del codice fiscale (e/o della partiva IVA preceduta dalla sigla IT), dell’indirizzo PEC e del codice destinatario di 7 caratteri, quando se ne è  in possesso. La mancanza totale o parziale o la  incompletezza dei dati o versamenti eseguiti senza gli opportuni riferimenti impediscono l’emissione della fattura.

Se non si è certi che l’Organismo sia in possesso di tali dati, dopo aver eseguito il versamento, inviarli con  e-mail ad asconnet@as-connet.net.

L’Organismo, ricevuto il pagamento, emette la relativa fattura elettronica e la invia allo SDI dell’Agenzia delle Entrate in formato .xml.

La fattura elettronica emessa non può più essere modificata.

L’Organismo emette anche una fattura “di cortesia”, non avente valore fiscale, che invia al mediatore incaricato della procedura al quale può essere richiesta.

La fattura elettronica non è rilasciata dall’Organismo.  Può sempre  essere richiesta alla Agenzia delle Entrate.

  • Vi ricordiamo che le indennità di mediazione, al netto IVA, danno diritto ad un credito di imposta (sino a 250 euro in caso di insuccesso della mediazione e di 500 euro in caso di successo). Per usufruirne bisogna ricevere apposita comunicazione da parte del Ministero di Giustizia. Il credito è usufruibile nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui perviene la comunicazione, indipendentemente dall’anno nel quale si è sostenuta la spesa.
===== * * NOTA: Ai sensi dell’art 21 del DPR 633/1972 la fattura va emessa nei confronti del soggetto a cui è rivolta la cessione di beni / prestazione di servizi. Il comma 2, infatti, specifica che la fattura deve contenere le seguenti indicazioni: “… e) ditta, denominazione o ragione sociale, nome e cognome, residenza o domicilio del soggetto cessionario o committente…”. Quindi la società deve fatturare la propria prestazione allo stesso soggetto sottoscrittore del mandato (il cliente, che beneficia della prestazione), che è l’unico soggetto legittimato a detrarsi l’IVA e a dedursi il costo.

TABELLA

SPESE DI MEDIAZIONE

VALORI CONTROVERSIA Volontarie Obbligatorie **
fasce Valori iva 22% compresa Valori iva 22% compresa
1 Fino a 1.000 € 122,00 € 81,34
2 da 1.001 a 5.000 € 158,60 € 105,74
3 da 5.001 a 10.000 € 292,80 € 195,20
4 ** da 10.001 a 25.000 € 439,20 € 292,80
5 da 25.001 a 50.000 € 610,00 € 407,48
6 da 50.001 a 250.000 € 805,20 € 536,80
7 da 250.001 a 500.000 € 1098,00 € 549,00
8 da 500.001 a 2.500.000 € 1220,00 € 610,00
9 da 2.500.001 a 5.000.000 € 2440,00 € 1220,00
10 oltre 5.000.000 € 3660,00 € 1830,00
  • ** VALORE INDETERMINATO
Scarica il fac simile della procura sostanziale
dopo aver letto la nostra politica procedurale
Non esiste un modello per l'adesione, è sufficente inviare un email al mediatore incaricato e per conoscenza alla sede centrale ed avere effettuato il pagamento delle spese di avvio.
Grazie per l'attenzione.